Commissione internazionale demolisce le bugie Nato in Libia

Commissione internazionale demolisce le bugie Nato in Libia

Aprile 2011.  Alcuni “volenterosi” italiani partecipano a una visita in Libia insieme con i British Civilians for Peace in Libya e confluendo nella Non Governmental Fact Finding Commission on the Current Events in Libya: commissione indipendente, non governativa, internazionale, con lo scopo di raccogliere informazioni su ciò che sta avvenendo.
La missione ha anche lo scopo di accertare i presunti bombardamenti sulla popolazione civile da parte dell’esercito di Gheddafi, ma le uniche bombe sui civili risultano esser state quelle anglo-francesi e poi della Nato, almeno per quel che riguarda la Tripolitania, la regione visitata.
Da quando sono iniziati i bombardamenti, a Bab Al-Aziziya, dove c’è il bunker di Gheddafi, una folla si riunisce ogni sera manifestando contro la guerra ed esprimendo il proprio appoggio a Gheddafi, esponendosi volontariamente come scudi umani.
Il governo ha distribuito armi ai civili e molti di loro appaiono pronti ad usarle nel caso di un’invasione di terra da parte della Nato.
Per un resoconto del viaggio https://terrasantalibera.wordpress.com/2011/04/28/quello-che-ho-visto-in-libia/

Advertisements
This entry was posted in +Archivio Generale - All Posts, Africa, Colonialismo, Complotti anglo-americani, Complotti internazionali, Crimini contro l'umanità, Crimini di guerra, Geopolitica bellica, Guerra, Guerra coloniale, Libia, Mondo arabo, Strategie belliche, Strategie di guerra, Testimonianze, VIDEO. Bookmark the permalink.