Progetto “Monti” (Goldman Sachs) per l’Italia: distrarre con arte le 2.451,8 tonnellate d’oro…ed ENI Golden Share italiani…

L’Italia possiede la terza più grande riserva aurea al mondo, che ammonta a 2451,8 tonnellate.

Questo è l’obiettivo, oltre a mettere le mani sui risparmi dei cittadini italiani ed al furto/privatizzazione delle ricchezze dello Stato, che sono una ricchezza e risorsa per tutto il popolo italiano e non possono essere gestite e svendute all’asta da chi non è neppure stato democraticamente eletto, ma cooptato da poteri extraterritoriali (nè Monti, nè Napolitano, nè Draghi sono stati eletti dal popolo).

Berlusconi ha ceduto, in questi anni e sino ad ora, al ricatto della setta usurocratica, che ha il potere di ridurlo, attraverso la svalutazione delle sue società quotate in borsa, sul lastrico, mentre lo tiene letteralmente per gli attributi attraverso la magistratura radical.

La sinistra invece, tutta la sinistra, riformista e radicale, senza esclusione alcuna, ha dimostrato di essere veramente il cane al guinzaglio della plutocrazia e degli usurai globali, e come cani da guardia spingono il gregge italico alla mattanza. Essi, i compagni di merende, insieme agli incapaci magna-magna teocon della destra americanista e sionista, sono i veri responsabili e colpevoli del disastro che si sta abbattendo sull’Italia, impoverendo sempre più tutti i ceti e gettando le basi per un futuro di miseria e schiavitù sociale per i nostri figli.

La soluzione non è la lotta tra le classi, come predicano i falsi guru della sinistra sionistra, e neppure il liberismo sfrenato auspicato da tutti gli altri, che svende beni e ricchezze che appartengono alla Nazione, quindi al popolo, e per le quali i politici sono chiamati ad amministrarle, non a svenderle per un piatto di ceci. La soluzione è al contrario l’unione delle classi e delle categorie sociali per fronteggiare il nemico comune, che è identificabile sempre più facilmente, perchè è la stessa elite finanziaria-politica-militare che sta aggredendo i popoli e le nazioni con ogni arma possibile.

Solo una diversa visione etica dei valori umani e della politica per il bene comune, la riappropriazione della Sovranità Nazionale e Monetaria, l’uscita dell’Italia dal porcilaio  euro-bancario e dalla schiavitù nei confronti della Nato, potrà, sebbene con una grandissima fatica iniziale, gettare le basi per un futuro di crescita e sviluppo reale per le nazioni europee e mediterranee, Italia in primis.

FFP, 28/11/2011, TerraSantaLibera

Eni: golden share addio

di Filippo Ghira – Rinascita.eu

Mario Monti, ora capo del governo, ieri consulente Goldman Sachs ed ex commissario europeo alla Concorrenza e al Mercato Interno, avrebbe ottenuto dalla Commissione europea una proroga di un mese nel rinvio dell’Italia alla Corte di Giustizia europea per non avere ancora modificato la legislazione sulle golden share che, nel caso di Eni ed Enel, con un 30% di capitale in mano al Tesoro, consente al governo di nominarne i vertici e indirizzare la gestione, essendo società strategiche per il nostro Paese. Monti avrebbe assicurato che il nuovo Governo risolverà la questione. Sul come farà i timori sono quelli conosciuti. Ci sarà la rinuncia ad esercitare la golden share o peggio ancora il collocamento sul mercato (magari tramite Goldman Sachs) di entrambe le società e di Finmeccanica, svendendole di fatto alla finanza angloamericana e, nel caso di Eni, alle ex Sette sorelle. Con un addio definitivo alla nostra indipendenza energetica e a quel poco che resta della nostra sovranità nazionale.

Fonte originale: Rinascita.eu

Reloaded by TerraSantaLibera

Advertisements
Gallery | This entry was posted in +Archivio Generale - All Posts, Banksters, Complotti finanziari, Mario Monti, Signoraggio, Sovranità Monetaria, Sovranità Nazionale, Truffe, Usura, Usurocrazia, VIDEO. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s