NWO che avanza: un “Monti” anche per la Terra Santa?

Il progetto della setta, per la globalizzazione totale ed il NWO, passa grazie al controllo finanziario, energetico (incluse le energie rinnovabili e il monopolio dell’acqua) e militare. Ma sicuramente le figure “tecniche”, con un background d’esperienza organico all’establishment bancario, sono le preferite per essere poste al comando degli attuali “governi di transizione”: per formazione e predisposizione all’obbedienza (massonica?), e perche’ piu’ facilmente vengono fatte accettare, quale compromesso vantaggioso, dai popoli sotto ricatto e gia’ provati. Non a caso quindi verifichiamo l’ascesa al potere da parte di uomini come Monti, Papademos, Draghi ed ora anche Mustafa Muhammad

Ora, nei Territori Occupati di Palestina, o quel che rimane di essa, West Bank e Gaza, vediamo emergere, dopo un accordo di compromesso tra le parti, Fatah-Hamas, la figura di Mohammed Mustafa, ex-World Bank, con diverse altre presidenze attive in societa’ finanziarie e d’investimento, in ottimi rapporti con le petrolmonarchie arabe.

Tutto OK? Nessuno sente “odore di cetriolo”? (redazionale di TSL)

Dr. Mohammad Mustafa
Dr. Mustafa is the Chairman & CEO of PIF. He is also the Economic Adviser to President Mahmoud Abbas. Dr. Mustafa is on the board of several leading Palestinian companies, including Wataniya Mobile (Chairman), Amaar Real Estate Group (Chairman), Arab Palestine Investment Company (Member) and Palestine Power Generation Company (Member). Dr. Mustafa spent fifteen years at the World Bank (Washington, D.C.), where his work covered various countries in four different regions and involved sectors including Private Sector Development, Infrastructure, Industry & Energy, Project Finance and ICT.
Dr. Mustafa holds a Master’s degree and PhD in Management and Economics from George Washington University, and a Bachelor’s of Engineering from Baghdad University. (http://www.pif.ps/index.php?lang=en&page=124558849291)

*

Chi è Muhammad Mustafa, il nuovo premier palestinese

di Marco Di Donato – Osservatorioiraq

Il 22 novembre alcune voci davano come prossimo primo ministro palestinese Muhammad Mustafa. Oggi l’indiscrezione trova conferma nell’edizione internet del giornale egiziano Al-Ahram, che conferma l’investitura di Mustafa.

Escluso Salam Fayyad, accantonata l’ipotesi Mazen Sonqrot, troppo vicino ad Hamas, il movimento di resistenza islamico e Fatah sembrano essersi accordati sulla figura di Muhammas Mustafa, che si appresta a divenire il nuovo premier palestinese.

Ma chi è in realtà questo importante uomo d’affari e perchè i due maggiori partiti palestinesi hanno trovato una convergenza di visioni sulla sua candidatura? Entriamo nel dettaglio.

Muhammad Mustafa, o Mohammad o ancora Mohammed  a seconda della forma in cui si voglia traslitterare dall’arabo il nome dell’ultimo profeta dell’Islam, nasce all’interno dei Territori Palestinesi nel 1954.

Secondo la scheda biografica riportata dal sito This week in Palestine, Mustafa avrebbe completato i suoi studi prima in Kuwait salvo poi viaggiare in Iraq, Giordania e nei vicini Paesi del Golfo.

La sua formazione professionale ed educativa si conclude però negli Stati Uniti dove viene ammesso all’Università ed inizia ad insegnare alla George Washington University. I

l suo è un curriculum professionale ricco di successi ed incarichi di rilievo. Al suo attivo ha collaborazioni istituzionali con il governo kuwaitiano e saudita oltre che moltissime presenze in consigli di amministrazione di importanti società.

Questo senza contare il suo decennale lavoro svolto alle dipendenze della World Bank.

Allo stato attuale risulta presidente della Wataniya Mobile Palestine e della Palestinian Services Commercial Company (PSC).

La sua figura è assimilabile a quella di un tecnico che guiderà l’Autorità Nazionale Palestinese verso le elezioni del prossimo maggio senza imprimere alcuna manovra politica di rilievo.

Nonostante la sua vicinanza all’ex premier Salam Fayyad, Hamas ha accettato che l’economista guidasse i lavori dell’ANP fino a nuove elezioni in quanto Mustafa viene considerato personaggio neutrale. Questo nonostante sia consigliere personale di Abu Mazen.

Del resto Mustafa ha mantenuto aperta una porta di dialogo con Hamas in questi anni. Basti pensare che lo scorso 25 maggio, Mustafa si era recato in visita ufficiale a Gaza annunciando contemporaneamente che il Palestine Investment Fund avrebbe stanziato un miliardo di dollari per la ricostruzione infrastrutturale nella Striscia di Gaza.

Della sua candidatura l’agenzia Ma’an riportava la notizia già nel mese di giugno 2011, ma i dissidi fra Fatahed Hamas non avevano permesso la sua elezione.

Molto probabilmente il suo sarà un esecutivo di tecnocrati, come quelli che in questi tempi nascono anche nel vecchio continente. Un esecutivo che accompagnerà i palestinesi alle prossime elezioni legislative e presidenziali nel maggio 2012, mese in cui Hamas e Fatah si contenderanno realmente la guida politica del paese.

Fonte: Osservatorioiraq

Dr. Mohammad Mustafa

Dr. Mohammad Mustafa

Dr. Mustafa is the Chairman & CEO of PIF. He is also the Economic Adviser to President Mahmoud Abbas. Dr. Mustafa is on the board of several leading Palestinian companies, including Wataniya Mobile (Chairman), Amaar Real Estate Group (Chairman), Arab Palestine Investment Company (Member) and Palestine Power Generation Company (Member). Dr. Mustafa spent fifteen years at the World Bank (Washington, D.C.), where his work covered various countries in four different regions and involved sectors including Private Sector Development, Infrastructure, Industry & Energy, Project Finance and ICT.

Dr. Mustafa holds a Master’s degree and PhD in Management and Economics from George Washington University, and a Bachelor’s of Engineering from Baghdad University.

Advertisements
Gallery | This entry was posted in +Archivio Generale - All Posts, Finanza Globale, Forze occulte, Palestina, Palestina Occupata. Bookmark the permalink.

One Response to NWO che avanza: un “Monti” anche per la Terra Santa?

  1. Pingback: Nato Crimes in Libya (Video per stomaci forti) | Libyan Free Press

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s