Goldman Sachs ed i politici in leasing

Romano Prodi

Goldman Sachs tanti civil servant.

Goldman Sachs non e’ solo ”una delle piu’ autorevoli compagnie di Wall Street”, come la defini’ George W. Bush, ma anche la maison d’affari che continua a ‘prestare’ i suoi uomini migliori alle istituzioni, non solo americane: da Mario Draghi, prima governatore di Bankitalia e ora presidente della Bce, a Mario Monti e Gianni Letta, entrati nell’advisory Board rispettivamente nel 2007 e nel 2005, a Robert Rubin, segretario al Tesoro con Bill Clinton ed Henry Paulson, passato direttamente da Wall Street a responsabile del Tesoro Usa durante il crac Lehman Brothers e creatore del Tarp, il fondo di oltre 700 miliardi di dollari che ha fatto argine alla caduta della borsa americana.

L’ex premier Romano Prodi e’ stato consulente della banca Usa, una delle piu’ prestigiose e una delle poche a rimanere indenne durante la crisi del 2008 che ha spazzato Lehman e costretto ad aggregazioni, salvataggi e fusioni molte sue concorrenti, tra il 1990 ed il 1993 e dopo la presidenza dell’Iri, dal 1994 al 1995, cosi’ Massimo Tononi, sottosegretario all’Economia con l’ultimo governo Prodi e con il ministero dell’Economia guidato da Tommaso Padoa-Schioppa, ha lavorato per Goldman Sachs.

Anche l’attuale successore di Draghi alla guida del Financial Stability Board, Mark Carney, classe 1965, governatore della banca centrale del Canada dal 2008 ha lavorato per 13 anni alla Goldman Sachs.

Fondata nel 1869 da Marcus Goldman, un immigrato tedesco ebreo, Goldman Sachs e’ una delle istituzioni finanziarie piu’ prestigiose che ha accompagnato alla quotazione in Borsa le principali aziende americane occupandosi come advisor durante gli anni Ottanta delle piu’ importanti privatizzazioni realizzate in quegli anni.

Testo da: Ansa.it

Advertisements
Gallery | This entry was posted in +Archivio Generale - All Posts, Banksters, Complotti finanziari, Goldmann-Sachs, Truffe, Usura, Usurocrazia, Vassallaggio. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s