Minacce israeliane di lanciare un nuovo attacco contro Gaza (+2Video)

Un Membro del Comitato Esecutivo dell’OLP, il signor Saeb Erikat ha esortato la comunità internazionale ad assumersi le proprie responsabilità e richiama Israele per le sue pratiche inaccettabili, chiamandoli “crimini di guerra”.

In una dichiarazione ad alcuni networks in lingua araba, M. Erikat ha affermato che “l’Autorità palestinese prende sul serio le minacce israeliane di rilanciare una nuova offensiva contro la Striscia di Gaza, e lavora in collaborazione con le parti interessate, in particolare con il Quartetto, per costringere Israele ad abbandonare i crimini contro il popolo palestinese”.

Dopo il suo incontro con l’inviato del Quartetto, Tony Blair (sigh…!…), M. Erikat detto che i colloqui con quest’ultimo si sono concentrati su due punti importanti, e cioè le minacce israeliane di effettuare un attacco contro Striscia di Gaza e le pratiche in Cisgiordania per la giudaizzazione e la pressione sugli abitanti, cacciandoli dalle loro case. Almeno i rappresentanti delle nazioni europee non potranno dire di non essere stati avvertiti sulle intenzioni di escalation bellica di Israele.

Allo stesso modo, il signor Erikat invitato la comunità internazionale a smettere di trattare Israele come un paese “al di sopra della legge”.

Inoltre il rappresentante dell’OLP ha detto che il governo di occupazione israeliano ha chiaramente esposto la sua bellicosa strategia, volta a sabotare il processo di pace, a distruggere l’Autorità palestinese ed il processo di riconciliazione nazionale in seno alle diverse anime che rappresentano la volontà popolare palestinese. Sabotare ed ostacolare questi sforzi di pacificazione, che possono portare solo prospettive di crescita, collaborazione e serenità nell’area, è indice di chiara malafede da parte sionista.

L’occupazione, ma sarebbe meglio dire il “furto”, di terre palestinesi entro i territori controllati dall’Autorità palestinese, per assegnarle all’edificazione di case per stranieri coloni giudei che nessuna relazione hanno con quei territori, la contemporanea demolizione di case palestinesi e l’incendio, o esproprio, di coltivazioni arabe, non può che aggravare la situazione, mentre allo stesso tempo invece da parte palestinese vengono fatti tutti gli sforzi per pacificare gli animi. Ognuno raccoglierà quel che ha seminato.

Fonti in lingua araba tradotte per TerraSantaLibera

*

Gaza: A ticking demographic time bomb – (Remember Palestine)

Following new figures about global population growth, Gaza has been flagged as being in a “dangerous situation.”

Gaza is home to 1.7 million people, almost three-quarters of them UN registered refugees, who are crammed into a living space with a total area of 360 square kilometres (140 sq miles).

The Head of the Palestinian Central Bureau of Statistics Ola Awad warns that the population in Gaza will exceed two million by 2020.

The annual growth rate of 3.3 percent is higher than the world’s average rate of 1.4 percent. Children up to the age of 14 make up 44 percent of the population of the strip.

In this edition of the show we look at the enormous impact expected from a predicted rise in population in Gaza and explore the devastating effect on employment, poverty and access to basic resources like water, covering how the blockage plays a role in maintaining these problems.

Advertisements
Gallery | This entry was posted in +Archivio Generale - All Posts, Colonialismo, Crimini contro l'umanità, Crimini di guerra, Gaza, Giudaizzazione, Guerra, Guerra coloniale, Insediamenti colobniali, Israele, Juadization, Occupazione sionista, Palestina, Palestina Occupata, VIDEO. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s