L’entità sionista incita, con scritte sui muri delle chiese, alla “Morte ai Cristiani” nella Terra Santa di Palestina

Ain Karem (TerraSantaLibera Pilgrimage 2007)

Ain Karem (TerraSantaLibera Pilgrimage 2007)

Al-Quds (Gerusalemme) – A distanza di due settimane, si ripete un atto vandalico che esprime la realtà razzista israeliana nei confronti della comunità palestinese.

Scritte razziste sono apparse sui muri della chiesa di San Giovanni Battista ad ‘Ain Karem, ad al-Quds (Gerusalemme), mentre sono state forate le gomme di tre autovetture di proprietà della chiesa.

Gli israeliani responsabili di questi attacchi hanno scritto sui muri della chiesa: “vi daremo l’estrema unzione” e “morte ai cristiani”.

Hanna ‘Eisaa, segretario generale dell’Unione Islamo-Cristiana, denuncia l’accaduto e commenta: “Sono atti incoraggiati dalla politica del governo israeliano. Israele non fa nessuna distinzione tra cristiani e musulmani quando si tratta di aggredire e umiliare i palestinesi, perché il popolo palestinese è l’obiettivo di Israele. E nessuna distinzione nei piani di ebraicizzazione israeliani su Gerusalemme per i quali Israele intende espellere cristiani e musulmani allo stesso modo.

“Il mondo si ribelli a questa politica e si levi una protezione internazionale per la Città Santa e per il popolo palestinese”.

Fonte: InfoPal.it

*

Graffiti di estremisti ebrei su un monastero: ‘Morte ai cristiani’

giudei fanatici brain-washed

I nostri media mainstream non ne hanno dato notizia. Ben diverso sarebbe stato se gli autori di tali atti vandalici fossero musulmani o cristiani palestinesi e il loro “obiettivo” fosse israeliano o ebraico. In tal caso avremmo letto titoli da prima pagina, articoloni con commenti, editoriali, accuse, richieste di “scuse” a tutti i musulmani del mondo, ritenuti “ontologicamente” colpevoli… Ma qui si tratta di luoghi sacri palestinesi (cristiani o musulmani, non fa differenza), e non importa a nessuno che siano bersaglio di criminali razzisti e pure anti-semiti.

Gerusalemme – Ma’an/Reuters. Un monastero gerosolimitano, costruito sul luogo dove la tradizione ritiene si trovasse l’albero da cui proveniva la croce di Gesù, è stato vandalizzato da graffiti che riportavano il marchio degli estremisti ebrei. E’ quanto ha riferito martedì scorso la polizia israeliana.

La frase “Morte ai cristiani” è stata scritta con degli spray sulle mura esterne del Monastero della Croce, un luogo sacro dell’XI secolo, che pare una fortezza situata in una valle dominata dal Parlamento israeliano (la Knesset).

Il portavoce della polizia, Micky Rosenfeld, ha dichiarato che anche la scritta “price tag” è stata incisa nottetempo dai vandali, che hanno anche danneggiato un paio di auto parcheggiate fuori dal monastero.

Questo slogan, usato dai coloni ebrei durante i loro attacchi contro moschee
ed abitazioni palestinesi in Cisgiordania, si riferisce alla retribuzione che gli stessi esigeranno ogni qual volta il governo israeliano tenterà di porre un freno alla colonizzazione ebraica del territorio.

“Io sono un sacerdote e perciò perdono”, ha detto padre Claudio, membro della chiesa greco-ortodossa che, come riporta l’agenzia Reuters, amministra il monastero.

Rosenfeld ha dichiarato che la polizia ha aperto un’inchiesta.

A dicembre, gli estremisti ebrei hanno appiccato il fuoco a una moschea di Gerusalemme, dopo averne imbrattato le antiche pareti con l’immagine della stella di Davide e con le scritte in ebraico “Price tag”, “Maometto è un maiale” e “un arabo buono è un arabo morto”.

Fonte: InfoPal.it

*

CORRELATO:

Israele, Jerusalemme: Coloni Attaccano Al-Aqsa, chiusa la spianata per i palestinesi – Jerusalem: Settlers Attack on Al-Aqsa – (Video)

Uploaded by on Feb 20, 2012

Settlers Attack on Al-Aqsa, Jerusalem – 19 Feb 2012
recorded from PressTV on 19/2/2012

*

Posted by FiloDeFero for TerraSantaLibera.org

at https://terrasantalibera.wordpress.com/2012/02/20/lentita-sionista-incita-con-scritte-sui-muri-delle-chiese-alla-morte-ai-cristiani-della-terra-santa-di-palestina/

*

*

*

Advertisements
Gallery | This entry was posted in FiloDeFero and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s