Un folle (ex-mercenario in Libia e Siria) uccide 4 israeliti: è strage e lutto di stato – Israele fa strage di palestinesi, e indirettamente di siriani: no problem, tutto ok e muti

*

Israele: i soliti 2 pesi e 2 misure, sempre utilizzate dalla propaganda mediatica.

Un folle, pare alqaedista (che ancor più risaputamente di questi tempi vuol dire pilotato dai servizi Israelo-Nato-Americani), uccide 4 israeliti, un rabbino e altri 3 ragazzini, in una scuola francese: il mondo mediatico è inorridito per l’uccisione di civili, tra cui 3 bambini, e occupa i notiziari con roboanti editoriali ed i filmati delle celebrazioni in Israele per accogliere le salme che lì saranno sepolte. E’ lutto di stato in Francia ed Europa, mentre già rullano i tamburi per la caccia all’antisemita e allo xenofobo, specie in rete (?!?), anche se ancora non si sa nulla delle motivazioni che hanno spinto il giovane 24enne a compiere tale gesto, più consono ad uno squilibrato che ad un disegno politico preciso. Forse.

Perché…

…”Mohamed Mesrah lavorava per i “barbouzes” francesi – gli agenti segreti d’Oltralpe – da anni e, in particolare, è stato tra i miliziani del “liberatore” di Libia, Belhadj, il terrorista salafita agli ordini delle intelligence atlantiche di Obama, Cameron, Sarkozy ed Henry-Levy. Terminato il suo compito in Libia, era presente, nell’ottobre scorso, a Homs dove, assieme ai suoi variegati commilitoni aveva acceso la miccia del terrorismo anti-Damasco scattata con l’uccisione di innocenti civili alauiti. In modo da provocare una “rivolta” subito conclamata “popolare” benché esterna e “addestrata” da agenti turchi, sauditi, della Dsge francese e dell’MI6 britannico.

Rimasto disoccupato dopo la fuga da Homs, Mohammed Mesrah già in servizio, con passaporto francese, tra l’Afghanistan (nella banda “Forzane Alizza”) e lo stesso proprio territorio metropolitano, come ogni buon mercenario che si senta scaricato dai propri mandanti si è vendicato con sette omicidi………

………Naturalmente nei reportages su di lui i cenni alla sua militanza “d’apparato” (atlantico) vanno di minuto in minuto sbiadendosi, perdendosi. Pur monitorato, e ben conosciuto, per la sua attività da “mujaheddin” si è messo con tutta evidenza in moto, in Francia – e sui media embedded d’Occidente, anche nostrani – un solerte “Ritoccatore” del suo curriculum vitae”. (Ugo Gaudenzi, Rinascita quotidiano, 23/3/2012)

Israele e la sua lobby radicata in Europa, tuttavia, benché il mercenario pazzo fosse stato nel loro libro paga, inscenano il solito show delle eterne vittime.

Inscenano. Perché solo pochi giorni fa Israele uccideva deliberatamente, a suon di bombe, ben 26 palestinesi, tra cui alcuni ragazzini di una scolaresca bersagliati indiscriminatamente insieme ad altri civili nel centro di Gaza. Altri agricoltori e contadini palestinesi, nella Cisgiordania occupata, negli stessi giorni venivano uccisi e le loro terre e raccolti devastati dai coloni ebraici finanziati e armati da Tel Aviv.

Ancora: sempre in questi giorni, si scoprono arsenali di fucili mitragliatori pesanti, bombe, lanciagranate, esplosivo militare, munizioni varie, di fabbricazione Israeliana, nelle mani di terroristi che hanno messo a ferro e fuoco la Siria, massacrando migliaia di civili e militari a sangue freddo, seguendo un disegno politico destabilizzatore scritto all’estero.

*

*

Ci sono tutte le prove, i video, le testimonianze, che non lasciano dubbi in merito: Israele, insieme a Qatar e Arabia Saudita, che gli fanno da spalla e camerieri, è il principale attore nel contrabbando d’armi e referente dei criminali e terroristi che compiono terribili attentati contro la popolazione siriana, sia nei quartieri cristiani che in quelli musulmani sunniti.

*

*

Video e testimonianze inconfutabili, che pure noi abbiamo in archivio, indicano chiaramente chi siano i mandanti e quali terribili omicidi abbiano commesso, senza risparmiare moltissimi bambini, donne, anziani, nuclei familiari interi, uccisi senza pietà perchè contrari al terrorismo o per inscenare videoclip da vendere al miglior offerente mediatico. Ed il marchio di fabbrica israeliano è inconfondibile: manovalanza alqaedista e petrolmonarca, regia sionista.

Addirittura si giunge vergognosamente e spudoratamente, come dimostra il video a seguire, a spacciare i cadaveri di bambini ammazzati dall’entità sionista a Gaza nel 2009, quali vittime del governo di Bashar al-Assad (che sinceramente, a parte l’evidenza del falso video, non si comprende perchè dovrebbe uccidere i figli del suo popolo). Ma la gente, ignorante e rimbambita da notiziari spazzatura, Grande Fratello e monnezza televisiva varia, crede a tutto, anche che Mario Monti stia risanando l’Italia insieme a quell’associazione a delinquere che si chiama Parlamento Italiano.

*

*

I media europei maggiormente conosciuti e accreditati, gli stessi che in questi giorni denunciano “l’antisemitismo” e la “strage di vittime ebraiche” occupando le testate principali di telegiornali e quotidiani, non hanno quindi sprecato una parola, non un servizio giornalistico, che non fosse di pochi secondi e al volo tra notizie minori, non una parola di denuncia per i massacri di decine e decine di persone (solo nell’ultima settimana), nessun lutto di stato, nessuna condanna verso tali atti di terrorismo e veri crimini contro l’umanità (non sapremmo come altrimendi definire il bombardamento aereo su Gaza di aree densamente popolate, mietendo vittime tra bambini che si recano a scuola la mattina presto, o lo sterminio in Siria di intere famiglie per la costruzione di falsi video da vendere ad Aljazeera, Al Arabia, CNN e BCC).

*

*

Nulla, il silenzio mediatico più totale rispetto a tali atti terroristici e criminosi.

Omicidi a sangue freddo, quelli di Palestina e Siria, compiuti non da squilibrati isolati, ma da professionisti del terrore, da fabbricanti e commercianti di morte, da eserciti organizzati e programmati per commettere tali assassini di massa nei confronti di popolazioni comunque per loro inferiori, insignificanti, le cui terre vanno espropriate e rubate con qualsiasi mezzo, senza farsi scrupoli di assoldare mercenari e armarli di tutto punto per uccidere civili innocenti, o militari che stanno compiendo il loro dovere: difendere la propria patria.

*

*

Quindi, di fronte a due diverse tipologie di crimini, uno commesso da un folle isolato che miete 4 vittime, ed uno commesso e pianificato lucidamente da organizzazioni specializzate nel terrorismo internazionale, con l’aiuto di intelligence di paesi Nato e mercenari a basso costo libico/qatariani (non dimentichiamo che ad Homs, Siria, l’esercito nazionale siriano, che ha liberato la cittadina ostaggio dei gruppi armati terroristici, ha arrestato anche oltre 150 mercenari membri di truppe speciali francesi…), che miete migliaia di vittime, diverse decine solo in quest’ultima settimana, i nostri media e le redazioni di TV e stampa decidono di esaltare il primo caso e sottacere del secondo. Caspita che professionalità! E che servizio pubblico!!!

Ricordiamo, per la cronaca, che a parte i soli 26 palestinesi (3 bambini e diversi ragazzini) assassinati in Palestina nei giorni scorsi, le televisioni ed i quotidiani non hanno dato notizia adeguata degli attentati dinamitardi di Damasco, Aleppo, Hama, Idleb ed altri centri siriani, come dell’esecuzione mafiosa di medici, professori, militari, professionisti impegnati nella società civile per difendere e servire la propria nazione, come non si è data notizia degli attentati a reti idriche e altre strutture civili per causare sofferenza tra la popolazione e provocare il malcontento. Stiamo parlando, solo nell’ultima settimana, di oltre cento persone, per lo più civili, o militari impegnati in azioni di ordine pubblico, se non semplici impiegati governativi.

Nel video a seguire, la denuncia, in lingua italiana, di alcuni siriani e di Mons. Capucci

Assistiamo quindi alla solita vergogna di un falso giornalismo che è solo più oramai propaganda telecomandata, che ci informa del nulla o ci infarcisce la mente di menzogne.

Per concludere: sullo squilibrio mentale del 24enne autore dell’assassinio del rabbino francese e dei 3 ragazini non abbiamo dubbi. Meno sicuri siamo del fatto che egli non sia in realtà stato solo un malleabile e facilmente manipolabile strumento ad orologeria, scatenato e influenzato, se non proprio diretto, da menti più stabili e consapevoli, da una regia esterna, insospettabile e ben coperta.

Dopo i recenti massacri di Siria e Palestina, che cominciano a diventare troppo ingombranti per continuare a ignorarli, come diventano difficili da ignorare i milioni e milioni di persone in piazza in tutto il mondo in sostegno e solidarietà con la Siria ed il suo eroico presidente Bashar al-Assad (non lo sapevate vero? non ve l’aveva detto nessuno? link + link), certo che qualche vittima eletta faceva proprio comodo alla setta, per distrarre l’attenzione e gettare le basi per altre operazioni di guerra in difesa delle “eterne vittime”…

Complottismo? lo vedremo nei prossimi giorni, quando avremo maggiori elementi, ma i casi a fare scuola in tal senso non sarebbero pochi, ed il web, non solo questo spazio, ne è pieno.

Filippo Fortunato Pilato

21 marzo 2012, per TerrasantaLibera.org

al link http://wp.me/pVY5r-IS

*

Concludiamo con questo video-messaggio indirizzato alla setta dei terroristi sion-alqaedisti da parte di un amico militare siriano

*

Per maggiori informazioni riguardo alle stragi e attentati in Siria, contrabbando d’armi israeliane, e altro ancora, consultare
http://syrianfreepress.wordpress.com/

Video presso http://www.youtube.com/user/syriafreepress

e presso http://www.youtube.com/user/syrianpress

*

*

*

Advertisements
Gallery | This entry was posted in +Archivio Generale - All Posts, Bashar al-Assad, Complotti, Conspiracy, Fake Media, False flags, Filippo Fortunato Pilato, Foreign Mercenaries, Forze occulte, Francia, Israel lobby, Israele, Nato-mercenari, Occupazione sionista, Palestina, Palestina Occupata, Qatar, Saudi Aarabia, Sionismo, Terrorismo, Terrorists Gangs, War strategy and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to Un folle (ex-mercenario in Libia e Siria) uccide 4 israeliti: è strage e lutto di stato – Israele fa strage di palestinesi, e indirettamente di siriani: no problem, tutto ok e muti

  1. Pingback: Due pesi e due misure sui bambini israeliti e palestinesi. Il premier palestinese chiede di non usare più la causa palestinese per giustificare atti criminali « AGERECONTRA 2012

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s