Nobel Guenter Grass: “la potenza nucleare di Israele minaccia il mondo” – Israel slams anti-nuke Nobel Prize

*

Quello che noi andiamo dicendo da anni, attirando le ire sioniste che attraverso la loro lobby hanno cercato a piú riprese di oscurarci il sito madre, l’ha affermato anche lo scrittore Gunter Grass, guadagnandosi il marchio di “indesiderato” da Israele.

*

*

Israele annuncia: “Guenter Grass persona non gradita”

Israele ha fatto sapere oggi che lo scrittore tedesco Guenter Grass, schieratosi in tempi non sospetti contro la politica israeliana nei confronti di Teheran, non sarebbe più persona gradita allo stato ebraico.

Guenter Grass (AFP Photo / John Macdougall)

-D.C.-8 aprile- Esprimere il proprio dissenso nei confronti della politica estera di Israele si può, ma solo a prezzo di venire “scomunicati” da Tel Aviv. Questo è quanto successo allo scrittore tedesco Guenter Grass, autore nei mesi scorsi di un poema contro la politica israliana nei confronti della Repubblica Islamica dell’Iran. Si è appreso infatti da un comunicato del ministero dell’Intero israeliano che lo scrittore tedesco non sarebbe più “persona gradita” a Israele, una sorta di indesiderabile insomma. Considerato che Guenter Grass ha vinto un premio Nobel per la letteratura, fa scalpore la posizione assunta da Tel Aviv nei suoi confronti. Grass era stato reo di aver scritto una sorta di poesia civile per perorare la sua causa, ovvero che  “controllo libero e permanente del potenziale atomico israeliano e delle installazioni nucleari israeliane sia consentito dai governi di entrambi i Paesi tramite un’istanza internazionale“. Chiaramente queste parole hanno mandato Israele su tutte le furie, non sopportando il paese ebraico che si parli del suo arsenale nucleare. Come se non bastasse Grass al termine della sua poesia civile ha anche scritto che “la potenza nucleare di Israele minaccia la così fragile pace mondiale“, una presa di posizione chiara e senza ombre, che a Tel Aviv non è piaciuta nemmeno un pò.

Guenter Grass però non si è limitato a generici appelli alla pace mondiale; lo scrittore tedesco ha anche formulato una domanda retorica: “Perchè ho taciuto finora?”, cui ha dato una risposta interessante. Grass ha ammesso pochi anni fa di aver fatto parte da giovane delle SS naziste: “Perchè pensavo che la mia origine, gravata da una macchia incancellabile, impedisse di aspettarsi questo dato di fatto come verità dichiarata dallo Stato di Israele al quale sono e voglio restare legato“. Chiaramente le sue dichiarazioni hanno scatenato la vibrante e rabbiosa risposta delle autorità ebraiche sia in Israele, sia in Italia, sia in Germania. In modo quasi grottesco l’ex presidente dell’Unione delle comunità ebraiche italiane, Amos Luzzato, ha definito il poema di Grass come “un proclama antiebraico”. Sulla stessa lunghezza d’onda di Luzzato anche il presidente del Consiglio centrale ebraico tedesco, tale Dieter Graumann, secondo cui la poesia di Grass sarebbe un “pamplhet aggressivo che capovolge la realtà dato che a minacciare non è Israele ma l’Iran“.

Nella realtà però non vi sarebbe alcuna prova fattiva che l’Iran abbia seriamente intenzione di costruire un’arma nucleare, anzi. A detta di Teheran il programma nucleare avrebbe solamente impieghi pacifici e la Casa Bianca starebbe cercando in tutti i modi di evitare un attacco unilaterale da parte di Israele. Guenter Grass comunque nel suo poema non ha lanciato nessun attacco antisemita bensì ha solo espresso il proprio personale dissenso nei confronti della politica aggressiva adottata in Medio Oriente da Tel Aviv. Questo evidentemente è stato ritenuto un atto di lesa maestà.

http://www.articolotre.com/2012/04/israele-annuncia-guenter-grass-persona-non-gradita/75520

*

*

Israel slams Nobel Prize-winner over ‘anti-nuke’ poem

The Israeli government has slammed a poem by prominent German writer and Nobel Prize-winner Gunter Grass criticizing Israel’s stance on nuclear armament. The country labels a comparison Grass made of Israel to Iran “shameful”.

­In his lyrical warning What Must be Said, published on Wednesday in the German Sueddeutsche Zeitung daily, Grass claimed it is not Iran, but “Israel’s atomic power [which] endangers an already fragile world peace,” as its nuclear program was developed without any supervision.

Grass called upon Germany to stop supplying Israel with submarines because “we [Germans] may be providing material for a crime that is foreseeable.”

In response, the Israeli Government insisted the country has never threatened any country’s security, as opposed to Iran.

“The shameful comparison that Gunter Grass made between Israel and Iran, a regime which denies the Holocaust and calls for Israel’s destruction, says very little about Israel and a great deal about Mr. Grass,” Israel’s Premier Benjamin Netanyahu said in a statement.

The premier’s reaction became more personal as he recalled that Grass was a member of the Waffen SS in 1945. “So for him to cast the one and only Jewish state as the greatest threat… is perhaps not surprising,” the Israeli PM pointed out.

Meanwhile Efraim Zuroff, the director of Simon Wiesenthal Center in Israel and world famous Nazi hunter, stressed that Grass’s poem “reflects German anti-Semitism, which has spread during the last years,” according to The Jerusalem Post daily.

In the writer’s native Germany the poem also caused heated debate by both left- and right-wing politicians, journalists and critics. Germany’s bestselling tabloid Bild called the poem “crazy”, while Die Welt author Henryk Broder called Grass an “educated anti-Semite” who “has always had a tendency toward megalomania.”

Hermann Groehe, the general-secretary of Angela Merkel’s CDU said “I’m horrified by the tone and the message of this poem.”

“I appreciate Gunter Grass, but I consider this poem irritating and improper taking into account the situation at the Middle East,“ said Andrea Nahles, the general secretary of the Social Democratic Party, which Grass has been openly supporting since the 1960s.

However, Iranian press has praised the poem, with Press TV calling it “a deadly lyrical stroke on Israel’s lie.”

Meanwhile Grass seemed to be prepared for harsh criticism over the issues as he speaks about “a likely punishment” in the poem.  In an interview to German NRD radio on Thursday he insisted he has no plans to back down.

“I have noticed that in a democratic country with press freedom that people are expected to toe the line and that there is a refusal to address the content and the questions I raise here,” Grass said.

Gunter Grass, author of The Tin Drum and more than a dozen novels and plays, is known as a leftist public figure and has been recognized the most influential German intellectual by numerous surveys. Thus his confession in 2006 that he served in Waffen SS in 1945 turned into a scandal and brought calls for revision of his moral authority.

http://rt.com/news/israel-reaction-writer-critic-455/

*

Reloaded by TerraSantaLibera.org

at http://wp.me/pVY5r-KG

*

*

*

Advertisements
Gallery | This entry was posted in +Archivio Generale - All Posts, Guenter Grass, Israel lobby, Israele, Nobel, Nucleare, Nuke, Sionismo, Zionism and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to Nobel Guenter Grass: “la potenza nucleare di Israele minaccia il mondo” – Israel slams anti-nuke Nobel Prize

  1. rudolf27 says:

    Occorrerebbe creare un movimento che imponesse all’entità terroristica che occupa la Terra Santa nonchè ai loro leccapiedi americanardi di ESSERE considerati “persona non grata”. E’ un ONORE poter essere classificati in tal guisa.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s