ESM explained in all languages – MES spiegato in tutte le lingue (22 Video + Text Ita/Eng))

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

  • European Stability Mechanism
  • Meccanismo Europeo di Stabilità
  • Mecanismo Europeo de Estabilidad
  • Mécanisme Européen de Stabilité
  • Europäischer Stabilitäts Mechanismus

TRATTATO CHE ISTITUISCE IL
MECCANISMO EUROPEO DI STABILITÀ (PDF)

*

English motion – Mozione

English: http://www.palermoreport.it/images/stories/pdf/esm_mozione_eng.pdf

Italiano: http://www.palermoreport.it/images/stories/pdf/esm_mozione.pdf

Firmate la mozione in italiano:
http://www.palermoreport.it/notizie/litalia-non-deve-aderire-allesm-ecco-la-m…

EMS’s treaty – Trattato MES

ENGLISH: http://www.european-council.europa.eu/media/582311/05-tesm2.en12.pdf

Italiano: http://european-council.europa.eu/media/582889/08-tesm2.it12.pdf

Dossier della Dottoressa Lidia Undiemi:
http://www.palermoreport.it/images/stories/pdf/esm_Dossier_SME_Undiemi.pdf

APPELLO IMPORTANTE — MOBILITIAMOCI IL PERICOLO E’ ESTREMO
http://www.stampalibera.com/?p=41412

ESCLUSIVO – ECCO IL VERO OBIETTIVO DI MONTI: TROVARE 125 MILIARDI DI EURO
http://www.nocensura.com/2011/12/esclusivo-ecco-il-vero-obiettivo-di.html

Il Fondo europeo di stabilità finanziaria (FESF) e il Meccanismo europeo di stabilità (MES) contro i popoli di Europa
http://www.tlaxcala-int.org/article.asp?reference=6957

Discussione sul forum:
http://www.nibiru2012.it/forum/breaking-news/esm-mobiliticiamoci-il-pericolo-…

Fermiamo l’ESM. L’Italia non deve aderire. Ecco la mozione.

PalermoReport.it Lancia un appello ai cittadini europei

L’Italia sta per cedere la propria sovranità economica. Ma a chi?

Video with German Audio:


THE SHOCKING TRUTH OF THE PENDING EU COLLAPSE!

Financial powers are creating a supranational financial entities which will not have to respond of its actions to States, neither to the European Union and next to the Central Bank (ECB) which would become an auxiliary of this “super government” of unprecedented powers.
This is a “government of the creditors” against debtors States to who will impose “harsh and austere” to ensure that they continue to service the debt. A permanent dictatorship equipped with complete impunity.

The ESM is due to be launched as soon as the 17-member Eurozone have ratified the amendment of the Art. 136 of the Treaty on the Functioning of the EU (European Council decision) which institutes the stability mechanism for the eurozone.
The ESM is expected to be launched in July 2012 but they will discuss in March when they actually can already ratify it. The adhering States will have also to pay (with public money) a percentage of contributions to enter under this dictatorship.

Why does the EMS want to be declared immune from judicial inquiry at the outset? Perhaps because it plans to commit acts, which according to existing rights in Europe, are criminals? Given the extreme facility in creating conditions of “pilot” insolvency probably is thus prepared to sell off assets without auctions and contests of states and individuals with seizures and foreclosures and large privatization” to give it to his friends. Maybe it will violate property rights, or even worse…

*

*

CORRELATI:

*

*

*

Il DDL di ratifica del trattato ESM (n. 3240, 3 aprile 2012), presentato dai ministri Monti, Moavero Milanesi e Terzi di Sant’Agata, approda in Parlamento.

Invito coloro che non conoscono la questione a leggere il dossier che ho realizzato, pubblicato qui su Wall Street Italia (vedi a fondo pagina), per far comprendere ai cittadini i rischi che corre l’Italia aderendo a questo progetto internazionale di “governo” del debito pubblico.

Mi limito a ricordare che il trattato per cui si chiede la ratifica prevede l’attribuzione del fondo cosiddetto salva stati/ESM ad una istituzione finanziaria internazionale (ESM) che, come già detto più volte, fra immunità, esenzioni, condoni fiscali ed altri benefici, si propone di concedere soldi agli stati in difficoltà in cambio della possibilità di potere imporre “rigorose condizionalità” ad intere popolazioni, oltre che lucrare sul debito pubblico.

Il trattato ESM rappresenta un tassello fondamentale per la realizzazione di una comune “regia” sovranazionale che fuoriesce dai canali istituzionali. Come potrete notare, nel documento governativo, il ministro Monti, si guarda bene dal citare i privilegi “di casta”, i rischi di cessione di sovranità ad una organizzazione finanziaria e l’ondata di politiche di austerity che potrebbero colpire i cittadini, e ciò non stupisce visto che nelle discussioni parlamentari sulla politica europea i partiti si sono espressi a favore del “fondo salva stati” omettendo di citare il contenuto del trattato ESM, disponibile almeno dal mese di marzo del 2011.

Sono trascorsi più di due mesi da quando abbiamo iniziato questo difficile percorso di verità, e ci siamo riusciti nonostante il silenzio incomprensibile della classe politica.

Tante associazioni, tanti movimenti, giornalisti e singoli cittadini hanno sposato la causa mostrando un impegno civile lodevole e un’ammirevole capacità di comprensione delle reali dinamiche politiche. Questa iniziativa ha prodotto uno straordinario ed inaspettato risultato, quello di aver creato una sorta di “catalizzatore” delle forze “sane” e attive di questo paese. Il cambiamento siamo noi.

Verrebbe da dire che ormai anche un gruppo organizzato di semplici cittadini riesce a comprendere le “mosse” internazionali ed essere più reattivo e tempestivo dei politici “di professione”.

Ora tocca ai partiti decidere se fare dietrofront e prendere posizione contro l’entrata in vigore del fondo “salva-stati/ESM” nelle sedi istituzionali.

Il 25 gennaio in Parlamento è stata discussa la politica europea del governo Monti, si è parlato di fondo “salva-stati”, ESM e finanza. In nessuna mozione sono state sollevate le questioni relative al trattato ESM.

E’ sufficiente leggere i testi presentati dai rappresentanti istituzionali per rendersi conto che tutti i partiti appoggiano questi obiettivi politici, più o meno consapevolmente. In Senato passa la mozione unitaria sull’Unione europea proposta da PDL, PD e Terzo Polo, e l’assemblea approva anche le altre mozioni, compresa quella dell’IDV.

Nessuno ha chiesto al governo di impegnarsi a chiarire la reale portata dell’ESM. In questa occasione, il premier Monti ha ringraziato il Senato per l’occasione che gli è stata offerta, ed ha precisato l’importanza di questo elemento di partecipazione e condivisione democratica.

Più che altro direi che si tratta di un passaggio necessario senza il quale gli obiettivi del governo non possono essere raggiunti, visto che occorre l’autorizzazione del Parlamento per la ratifica del trattato ESM e del trattato sulla stabilità, sul coordinamento e sulla governance nell’Unione economica e monetaria.

Per darvi un’idea di come è stata affrontata la questione dell’ESM in Senato – giusto brevi citazioni – riporto di seguito brevi passaggi contenuti in alcune mozioni:

– “… una sessione parlamentare straordinaria sara` convocata per una rapida autorizzazione alla ratifica prima dell’entrata in vigore del meccanismo europeo di stabilità …” (Mozione unica 00529).

– “… e` essenziale mettere in atto tutti gli elementi delle nuove regole di Governo economico dell’UE approvate di recente ed al contempo e` fondamentale che venga reso immediatamente operativo il rafforzamento degli strumenti europei per la stabilita` finanziaria quali l’EFSF (European Financial Stability Facility) e l’ESM (European Stability Mechanism)…”(Mozione IDV n. 00533).

Caro ministro Monti, noi ci opporremo con tutti gli strumenti democratici a nostra disposizione e se sarà necessario valuteremo l’opportunità di sollevare questioni di legittimità costituzionale. Sappiamo benissimo che i due principali “cancri” dell’Italia sono la speculazione finanziaria e la corruzione politica.

Circa tre mesi fa ho preparato la bozza di una mozione parlamentare che non è stata presa in considerazione da Italia dei Valori. Adesso, seppur con qualche aggiornamento, la metto a disposizione di tutti, parlamentari e semplici cittadini.

Chiedo a coloro che condividono questa battaglia di sollecitare i politici affinché se ne possa discutere in Parlamento al fine di evitare la ratifica del trattato. Il documento che ho realizzato contiene anche proposte alternative mirate a difendere gli interessi dei cittadini e dello Stato.

L’entrata in vigore dell’ESM è subordinata all’approvazione da parte del Parlamento di due leggi, quella relativa alla modifica dell’art. 136 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea (ddl n. 2914) e quella riguardante specificatamente il trattato ESM, firmato per la prima volta l’11 luglio 2011 – per l’Italia dall’ex ministro Tremonti – e riproposto con qualche modifica il 2 febbraio 2012 (ddl n. 3240).

L’opposizione si fa in Parlamento, non solo in televisione.

*

ECCO IL DOSSIER DEFINITIVO SU ESM E FISCAL COMPACT:
scarica i seguenti documenti
:

*

*

*

*

*

Original Font: Wall Street Italia -13/4/2012

*

11 Videos Uploaded by Courtfoolnet

1 Video Uploaded by Ryuzakero

Reloaded & Supported by TerraSantaLibera.org

at http://wp.me/pVY5r-J2

*

*

*

Gallery | This entry was posted in +Archivio Generale - All Posts, Banca Europea, Banca Mondiale, Banche, Banksters, ESM, ESM-Europäischer Stabilitäts Mechanismus, ESM-European Stability Mechanism, EURO, MES, MES-Mécanisme européen de stabilité, MES-Meccanismo Europeo di Stabilità, Ryuzakero, Usurocracy and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s