Boccassini: una delle famiglie di magistrati più inquisite della storia d’Italia

Bocassa-boccassini

~

Articolo tratto da “Imola Oggi .it”

Quotidiano Telematico Imolese, del 14/5/2013

~

Il paragone fra certi p.m. di Magistratura Democratica e gli estremisti della Brigate Rosse è sicuramente improprio, ma il fanatismo e la propensione agli affari degli uni e degli altri è sicuramente simile.

Ilda Boccassini appartiene a una delle famiglie di magistrati più corrotte della storia d’Italia. Suo zio Magistrato Nicola Boccassini fu arrestato e condannato per associazione a delinquere, concussione corruzione, favoreggiamento e abuso di ufficio perchè spillò con altri sodali e con ricatti vari 186 milioni di vecchie lire a un imprenditore. Vedi: [ricerca.repubblica.it] (vendeva processi per un poker repubblica)

Anche suo padre Magistrato e suo cugino acquisito Attilio Roscia furono inquisiti. Suo marito Alberto Nobili fu denunciato alla procura di Brescia da Pierluigi Vigna, Magistrato integerrimo e universalmente stimato, per presunte collusioni con gli affiliati di Cosa Nostra che gestivano l’Autoparco Milanese di via Salamone a Milano. Vedi: [ricerca.repubblica.it] (attacco ai giudici di Milano Repubblica) [ricerca.repubblica.it] (Brescia torna inchiesta autoparco). Non se ne fece niente perchè la denuncia finì nelle mani del giudice Fabio Salomone, fratello di Filippo Salomone, imprenditore siciliano condannato a sei anni di reclusione per associazione a delinquere di stampo mafioso. Vedi: [www.antoniodipietro.com]

L’Autoparco milanese di via Salomone era un crocevia di armi e di droga ha funzionato per 9 anni di seguito (dal 1984 al 1993), fu smantellato dai magistrati fiorentini e non da quelli milanesi e muoveva 700 milioni di vecchie lire al giorno. A Milano tutti sapevano che cosa si faceva lì dentro.

Visto ciò che è emerso a carico del marito per l’Autoparco e visto ciò che sta emergendo a carico del giudice Francesco Di Maggio (anche lui della Procura di Milano) relativamente alla strage di Capaci (Vedi [www.19luglio1992.com]) anche il suo trasferimento a Caltanisetta nel 1992 appare sospetto.

In realtà a quel tempo sei magistrati massoni della Procura di Milano appoggiavano il progetto di Riina e Gardini, i quali erano soci, di acquisire Eni e poi di fondare Enimont e quindi da un lato favorivano l’acquisizione di denaro da parte di Cosa Nostra tutelando l’Autoparco (700.000.000 di vecchie lire al giorno di movimento di denaro) tutelando i traffici con il c.d. metodo Ros (502.000.000 di euro di ammanchi) e simulando con altre inchieste minori (Duomo Connenction, Epaminonda) un contrasto alla mafia che in realtà non c’era, dall’altro con Di Maggio intervennero pesantemente in Sicilia già nel 1989 per contrastare un attacco della FBI americana contro i corleonesi attraverso il pentito Totuccio Contorno e facendo ricadere la responsabilità delle lettere del corvo su Falcone, poi attentato simulatamente dalla stessa Polizia. Vedi: [www.siciliainformazioni.com] Poi nel 1992 sempre con uomini di Di Maggio contribuirono alla strage di Capaci ove morì Giovanni Falcone il quale si opponeva acchè il progetto Enimont, a quel tempo gestito da Andreotti e da Craxi, tornasse nelle mani di Gardini e di Riina.

Ora è noto ormai che anche le Brigate Rosse eseguirono il sequestro Moro per affarismo e rifiutarono dieci miliardi di vecchie lire da parte del Papa Paolo VI per liberare Aldo Moro perchè qualcun altro le remunerò di più. Vedi: [www.storiain.net]

Napolitano ha ben fatto appello più volte a questi Magistrati di moderarsi.

Palamara non c’entra niente con questo discorso perchè è un buon Magistrato ed è affiliato a Unicost, una corrente di magistrati seri e responsabili e non a M.D.

.oknotizie.virgilio.it

.

Fonti originali articolo:

1 – http://www.imolaoggi.it/?p=50188

2 – https://www.facebook.com/photo.php?fbid=465162406894946&set=a.198844370193419.48700.197669233644266&type=1&theater

.

.

.

.

.

.

Gallery | This entry was posted in +Archivio Generale - All Posts, Complotti italiani, Conspiracy, Cospirazioni, Plots and tagged , , . Bookmark the permalink.

4 Responses to Boccassini: una delle famiglie di magistrati più inquisite della storia d’Italia

  1. ALLE ZECCHE DI SINISTRA E ALLE ZECCHE DI DESTRA (che non sanno di esserlo ma lo sono) A CUI NON PIACE QUESTA NOTIZIA, CHE ABBIAMO SOLO RIPORTATO DA “IMOLA OGGI”, UN QUOTIDIANO REGOLARMENTE REGISTRATO, CI FACCIANO UNA CORTESIA, VADANO A ROMPERE ALTROVE, ‘CHE QUI NON TROVERANNO MAI SPAZIO.
    BYE

  2. Donatino says:

    Ero atterrito prima di questa notizia. Ora che devo dire…………..saprei me ne astengo, altrimenti potrò scontare qualche anno di galera.

  3. lucia says:

    Queste belle notizie dovrebbero essere diffuse piu’ ampliamente

  4. piccolo antonio says:

    scusate e il consiglio superiore della magistratura? stà a guardare quando cadono le briciole?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s