Perché la Mobilitazione Nazionale del 9 Dicembre 2013

PERCHE’ LA MOBILITAZIONE NAZIONALE

DEL 9 DICEMBRE 2013

9dicembre2013-LOCANDINADal 9 dicembre verranno avviati dei presidi permanenti su tutto il territorio nazionale il cui scopo è quello di chiedere le dimissioni dell’attuale classe politica, presidente della repubblica compreso.

Non è una pacchiana esagerazione che ci spinge a questo, ma l’aver capito che governo, partiti, sindacati ed altre istituzioni lavorano insieme, contro il popolo che dovrebbero rappresentare e proteggere, per conto delle oligarchie finanziarie che in Italia, come in tutta Europa, dettano legge portando i popoli alla miseria.

La Grecia è il segnale d’allarme di quello che nel giro di poco tempo ci aspetta, come la Spagna ed a seguire tutti gli altri stati.

La nostra Costituzione viene disattesa proprio da chi ne dovrebbe essere garante.

CHI SIAMO

Non siamo una organizzazione politica ne di categoria. Siamo il popolo oltraggiato, quello che produce ma quello che non produce perchè lo stato lo ha messo in tale condizione. Siamo il popolo dei precari, dei senza futuro, di quelli che sperano in un qualcosa di meglio per le generazioni future.

Siamo quelli che credono nella forza delle idee, a prescindere se queste possano essere espressione di una presunta “destra” o “sinistra”; al popolo che lavora non servono le etichette ma serve che i problemi, e sono tanti, siano risolti da gente onesta.

PERCHE’ FERMARSI

Chiediamo la collaborazione di tutti per questa iniziativa che potrebbe avere una portata storica, di tutti perchè riguarda il futuro di tutti.

Abbiamo provato con inutili votazioni ad eleggere una classe politica migliore, senza risultati. Ora è nostro diritto che la stessa si dimetta vista l’incapacità e la malafede con la quale lavorano.

Tutti possono contribuire affluendo ai presidi, dandosi il cambio, informandosi.

Fermare l’economia della Nazione non è controproducente, perchè comunque nel giro di pochi mesi arriveremmo comunque alla fame; è uno stimolo per tutti a riflettere, anche per chi egoisticamente tira a campare per il proprio orticello. Presto non avrete più neanche quello di orticello.

DISAGI

Per tutti coloro che imprecano per eventuali disagi che tale manifestazione potrebbe arrecare, è opportuno ricordare che si trovano davanti ad una iniziativa popolare, apartitica, di tutte le categorie di lavoro, perchè oggi TUTTI soffrono questa crisi.

Non si tratta di una lotta di categoria o di classe, ma di una lotta per la sopravvivenza di un popolo vessato, umiliato, raggirato per decenni da corrotti e buffoni.

Sopportare il disagio è senso civico, collaborare alla riuscita dell’evento è finalmente partecipare a decidere la propria vita anziché delegarla al solito voltagabbana con un pezzo di carta dentro un urna.

COSA VOGLIAMO

Che l’attuale classe politica, presidente della repubblica compreso, istituzioni infiltrate dai partiti ladroni, si dimettano ed abbandonino le posizioni.

Da quel momento vi sarà un periodo transitorio in cui lo stato sarà guidato da una commissione retta dalle forze dell’ordine trascorso il quale si procederà a nuove votazioni.

Durante questo periodo di transizione verranno prese le seguenti misure di urgenza:

  • ristampare la lira per finanziare senza creare debito la spesa produttiva statale
  • rescissione di tutti i trattati che ci vincolano con l’Europa delle banche

falsi rivoluzionari di merda

~

POCHE  SEMPLICI  REGOLE

Nei Presidi sono in vigore, per tutti i partecipanti, 4 Regole, Rigide e assolutamente Insindacabili:

1) Nessuno stemma o maglietta o bandiera, o saluto romano, o pugno chiuso o altro simbolo politico di qualsiasi natura. SOLO ED ESCLUSIVAMENTE BANDIERE ITALIANE!

Siamo tutti Cittadini Italiani del 2013! Questa Rivoluzione è la Rivoluzione dei Cittadini Italiani.

Non siamo Fascisti, non siamo Comunisti, non siamo del PDL, né del PD, né del Movimento 5 Stelle né di qualsiasi altro schieramento politico che non comprenda in sè l’intero Popolo Italiano.

I Partiti Politici rappresentano la Servitù di ciò contro cui combattiamo.

Questo inoltre è necessario affinchè non vi sia alcuna possibilità di strumentalizzazione per mezzo dell’anti-fascismo, dell’anti-comunismo o di qualsiasi altro anti-qualcosa che si possa vigliaccamente utilizzare contro di noi per strumentalizzare la nostra Rivoluzione;

2) Ogni presidio, banchetto ecc. deve avere un Portavoce riconosciuto dal Coordinamento
Nazionale o dai vari Coordinamenti Locali riconosciuti a loro volta dal Nazionale.
Non sono autorizzati a svolgere funzione di Portavoce rappresentanti, dirigenti o anche
semplici tesserati di alcun Partito o Sindacato;

3) E’ fatto divieto assoluto a tutti i partecipanti di fare qualsiasi riferimento a fatti, personaggi ed epoche appartenenti al passato. La nostra è una Rivoluzione unica nella Storia e ciò che costruiremo non è mai stato realizzato da alcun Popolo nella Storia della nostra Civiltà.

Siamo qui, oggi, in questo momento, qui ed ora, SIAMO IL POPOLO ITALIANO E
VOGLIAMO LA LIBERTA’, VERA E DEFINITIVA!!!

4) Nessun genere di violenza. Nessuna arma di alcun genere. Nessun bene (Privato o Pubblico) danneggiato, nessuna persona ferita in alcun modo, nessun lancio di oggetti di alcun genere contro le Forze dell’Ordine, nessun vandalismo di alcun tipo. Noi non siamo qui per danneggiare la collettività e la Cosa Pubblica. Noi siamo qui perchè vogliamo che questi parassiti si facciano da parte e lascino entrare il Popolo Italiano in Parlamento ad attuare il Progetto di Ristrutturazione Totale della Nazione.

Qualsiasi manifestante, poliziotto infiltrato, militare o civile, che si presenti a volto coperto e/o si faccia responsabile di danneggiamenti o di qualsiasi genere di violenza (Infami Traditori del Popolo Italiano), sarà energicamente neutralizzato dal Servizio d’Ordine e dai Cittadini Italiani, che provvederanno a bloccarlo, renderlo inoffensivo, identificarlo, pubblicarlo su Internet con Documento di Identità, Tesserino, Distintivo e volto ben visibili e consegnarlo all’Arma dei Carabinieri.

RISPETTARE RIGOROSAMENTE QUESTE POCHE REGOLE renderà molto semplice la
rapida identificazione e neutralizzazione di eventuali Infami Traditori Infiltrati e di evitare qualsiasi genere di spiacevole incidente o inutile discussione.

Noi SIAMO SOLO CITTADINI ITALIANI e non abbiamo alcuna ragione né di distruggere beni pubblici o privati, né di fare violenza su nessuno, tanto meno contro i nostri fratelli in uniforme, pagati pochi denari e mandati a malmenare i propri concittadini, per mantenere il posto di lavoro, dalle stesse persone che tagliano anche i loro stipendi.

Questo è il nostro Spirito, la Verità è la nostra Forza, basta con i rancori, basta con tutti i generi di violenza e di attenzione verso ciò che non è il vero problema e verso ciò che non sia il nostro vero e unico obiettivo, che è anche l’unico motivo per cui facciamo tutto questo: Cacciare i parassiti servi dei Parassiti dell’Umanità dai Palazzi del Potere e fare sì che il Popolo Italiano entri ad attuare il Progetto di Ristrutturazione Completa della Nazione, per renderla finalmente Libera e totalmente Sovrana sul proprio territorio creando la prima, vera, Grande Democrazia che l’Italia abbia mai visto nella sua Storia millenaria.

~

Per ulteriori informazioni: 

.

Fonti:

http://www.eur.roma.it/index.php?id=27&news=10577

http://www.nocensura.com/2013/12/alcune-considerazioni-circa-la.html

http://frontediliberazionedaibanchieri.it/2013/11/9-dicembre-il-perche-della-mobilitazione-nazionale.html

https://www.facebook.com/danilo.calvani.7/posts/692684704084222

http://www.castelvetranoselinunte.it/video-il-9-dicembre-fermeremo-litalia-perche-ribellarsi-e-un-dovere/49690/

http://marciadelladignita.blogspot.ie/2013/12/9-dicembre-2013-lumbria-ce.html

http://sollevazione.blogspot.ie/2013/11/9-dicembre-segnali-di-rivolta-di.html

.

TerrasantaLibera.org Network aderisce alla
Mobilitazione Nazionale del 9 Dicembre 2013

.

Gallery | This entry was posted in +Archivio Generale - All Posts, Manifestazioni and tagged , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s