Pope Bergoglio, the first pope in history to place a wreath on the tomb of Theodor Herzl ~ Papa Bergoglio, primo Papa nella storia a deporre fiori sulla tomba di Theodor Herzl ~ (Eng-Ita)

Bergoglio-Zionist-20140525-Theodor-Herzl-tomb

Pope Francis places a wreath at the tomb of the founder of Zionism.

Pope Bergoglio was the first pope in history to have placed a wreath of white and yellow flowers (the colors of the flag of the Vatican) on the place of burial of Theodor Herzl, the founder of political Zionism, at Mount Herzl in Jerusalem, Occupied Palestine.

Following Jewish tradition, Bergoglio has also placed a stone on the tomb, holding his head bowed in prayer meditation for a few minutes.

Bergoglio-Sionista-20140525-Theodor-Herzl-tomb

Papa Francesco depone corona di fiori sulla tomba fondatore del sionismo.

Lunedi Papa Bergoglio è stato il primo Papa nella storia ad aver deposto una corona di fiori bianchi e gialli (i colori della bandiera del Vaticano) sul luogo della sepoltura di Theodor Herzl, il fondatore del sionismo politico, sul Monte Herzl di Gerusalemme, nella Palestina occupata.

Seguendo la tradizione giudaica, Bergoglio ha anche messo una pietra sulla tomba, tenendo la testa china in raccoglimento di preghiera per alcuni minuti.

.

TSL – 26/05/2014

https://terrasantalibera.wordpress.com/2014/05/27/pope-bergoglio-on-the-tomb-of-theodor-herzl/

.

.

.

Gallery | This entry was posted in Bergoglio, Israele, Occupied Palestine, Papa Bergoglio, Sionismo, Theodor Herzl, Zionism and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

4 Responses to Pope Bergoglio, the first pope in history to place a wreath on the tomb of Theodor Herzl ~ Papa Bergoglio, primo Papa nella storia a deporre fiori sulla tomba di Theodor Herzl ~ (Eng-Ita)

  1. Rudolf05 says:

    Rimane poco da dire dopo l’ottimo commento di Terra Santa Libera.
    L’entità sionista non è uno stato, i sionisti non sono un popolo, il sionismo non è una religione.
    Non è uno stato, poichè occupare illegamente con l’inganno e la pulizia etnica il territorio di un Popolo altrui non crea stati, ma entità fantoccio, come il Kosovo ‘qui da noi’. Il fatto di essere sostenuti da regimi canaglia come quello statunitense o quello comunista, peggiora solo le cose;
    non sono un popolo, poichè dei tristi figuri violenti e psicopatici importanti dall’America, Europa e Russia non hanno in comune nulla e nulla da condividere se non il sangue che fanno versare agli innocenti della Palestina e a tanti altri popoli del mondo. Non sono una religione infine, poichè i sionismo è una delle tante sette pseudopolitiche che usano l’ebraismo (nella sua accezione peggiore peraltro) come arma per sopraffare o ricattare. Potremmo parlare di MOLTO altro, per esempio dell’accordo dell’Haavara degli anni 30 con la Germania (di cui…guarda un po’ nessuno si vuol ricordare…) o della dichiarazione di Balfour con cui l’Albione promise solennemente ad un secondo ‘stato’ inesistente (i$rae£e), la terra di un terzo (la Palestina) che al momento era sotto il controllo di un quarto stato (Impero Ottomano) o di una infinità di dati STORICI confermati che dimostrano inequivocabilmente anche chi più è decerebrato e ‘politicamente corretto’ come la benzina del sionista sia la Menzogna più bieca e lurida che possa esistere. Usata sempre per i fini più riprovevoli.

  2. carlo apostolo di Maria says:

    Per sconfiggere i nemici bisogna amarli con Israele non si scherza il suo potere è grande non si spiegherebbe nemmeno se avesse il mondo intero contro solo Dio può agire attraverso lo spirito santo preghiamo xche ciò possa avvenire

    • ORA ET LABORA…l’entitá sionista non é di istituzione divina, ma composta di semplici criminali e assassini comuni, la sua forza deriva dalle armi e dai dollari, ma soprattutto dall’ignoranza e debolezza spirituale altrui.
      Israele é uno stato canaglia, che puó e deve essere isolato battuto, innanzitutto umanamente parlando, materialmente, boicottando il suo potere finanziario (e il dollaro é agonizzante), e limitando la sua aggressivitá militare: appena Tel Aviv fará la prima mossa sbagliata, quella sará la sua ultima azione criminale.
      Eretz Israel non esiste, e la fine del suo tempo sta arrivando.
      I sionisti, da qualsiasi parte del mondo vengano, pagheranno caro tutto il sangue che hanno versato in oltre 60 anni di tirannia.
      Preghiamo perché ció avvenga presto.
      Lo Spirito Santo non e solo “pace e amore” ma é anche ‘fuoco e fiamme’ e si manifesta come vuole, anche mandando all’inferno rabbini, imam, guru e papi.
      Bergoglio NON É il nostro papa, come non lo é chiunque bruci incenso sull’altare degli idoli come ha fatto e fa lui.
      Voi cristianucci siate meno codardi, tirate fuori le palle se le avete, e rifiutatevi di prostrarvi di fronte al nemico dell’uomo, che si e infiltrato nel tempio come fumo velenoso, condizionando gli uomini di chiesa nelle loro decisioni e scelte.
      Al di lá degli orrori teologici, e delle stronzate pastorali e private che siamo stati costretti a subire da oltre 40 anni (e 40 anni sono tanti e di bastardate ne abbiamo subite troppe) da parte di una gerarchia che potremmo definire al massimo ‘cazzolica’ ma non ‘cattolica’ (ad essere gentili), solo un esempio: la societá privata che amministra TUTTA la SICUREZZA Vaticana, interna ed esterna, elettronica e non, che ha nelle mani tutti i dati sensibili in entrata ed in uscita dalle stanze vaticane, chi entra e chi esce, cosa dice e cosa fa, é ISRAELIANA con sede a Tel Aviv. La Banca del Sangue (di Cristo) é stata messa nelle mani di Dracula (e del suo seguito di accoliti rabbini sionisti).
      ORA ET LABORA…pregare non basta, il Signore vuole la nostra partecipazione, ma non per incensare il nemico, bensí per smascherarlo: i lupi vanno individuati bastonati e cacciati, non lasciati liberi di scorrazzare nel gregge con una pelle d’agnello sul dorso…e magari una benedizione.
      Bergoglio non é, e non puó essere, il nostro papa: non possumus.
      Le sue sceneggiate ‘buoniste’, che impressionano tanto i media e il popolo ormai inebetito da decenni da una chiesa drogata dalla melassa vaticanosecondista, non ci incantano.
      Soffriamo ma resistiamo, fermi nella nostra vera sincera genuina consapevole fede, che non puó essere che quella di sempre, dei sicuri sacramenti e catechismo ricevuti nei primi anni ’60, cattolica preconciliare, non ecumaniacale giudaizzante.
      Hanno cambiato la chiesa e la fede sotto i vostri occhi, e non ve ne siete neppure accorti.
      ORA ET LABORA

  3. Rudolf05 says:

    Il papocchio in kippa e spada non si smentisce. il vaticano II imperversa verso il vaticano III

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s